Viaggiare con i bambini in Umbria

>Clima dolce, scuola finita, voglia di partire…ormai il tempo delle vacanze è arrivato e, per noi come per i nostri bambini, il desiderio della villeggiatura, dei giorni liberi, dei viaggi sale e si fa sempre più insistente ogni giorno che passa.

E allora…siamo pronti a partire? E’ vero, la vacanza tradizionale è quella pensata al mare, dove spiaggia e sole rappresentano nell’immaginario collettivo i più importanti sinonimi di ferie, ma vogliamo provare a progettare un’alternativa, un viaggio diverso, un itinerario speciale, dove cultura, storia, buona tavola e natura meravigliosa ci possano (abbondantemente) compensare della mancanza dei tuffi o dell’abbronzatura selvaggia?

Stiamo parlando dell’Umbria, cuore pulsante dell’Italia, al centro del nostro Bel Paese, ricco di fascino e suggestione, che ci propone itinerari davvero unici come, per esempio, la Cascata delle Marmore, tra le più alte d’Europa, inserita in un fantastico Parco Naturale: distante soltanto 8 km circa dalla città di Terni, è un palcoscenico ideale per passeggiate e visioni straordinarie, per grandi e piccini, diventando ancor più suggestiva la sera, quando, illuminata con un modernissimo impianto a led, regala un’atmosfera quasi irreale, indimenticabile.

E, per sopperire ai giochi in spiaggia, ai nostri bambini qui possiamo offrire un fiabesco itinerario che li conquisterà sicuramente: stiamo parlando della “Fantapasseggiata”, una visita guidata organizzata per i più piccoli, con animatori esperti che accompagnano, con travestimenti e giochi coinvolgenti, i bambini dai 3 agli 8 anni, raccontando loro la favola del pastorello Velino, innamorato della ninfa Nera. Proprio da questo amore, narra la leggenda, è nata la cascata e la storia così interpretata, sui luoghi dove ha avuto origine, si può ben immaginare come abbia successo fra i ragazzini.

E che dire, per esempio, di un week end ad Assisi, alla scoperta di Giotto e di S.Francesco? Si parte dalla visita della vallata, dove troviamo la Basilica di Santa Maria degli Angeli, che contiene la Porziuncola, una piccola chiesa a sua volta: un fascino umile e particolarmente toccante, che interessa e coinvolge grandi e piccini proprio per la sua semplicità. Seguendo un percorso tanto mistico quanto meraviglioso, si giungerà alla splendida Basilica del Santo, ricca di dipinti di Giotto, uno dei maggiori e più famosi pittori del Duecento.

Cambiando totalmente genere, proponiamo le bellezze del Lago Trasimeno, il quarto per estensione nazionale, il più grande dell’Italia centrale, posto nel territorio della provincia del capoluogo di Regione, quella splendida Perugia tanto cara soprattutto ai bambini per quel certo non so che di cioccolato…

Il Trasimeno, dicevamo: già in primavera, la cittadina di Castiglione del Lago annuncia colori e feste fra giochi, musica, cortei storici e animazioni per i bambini: qui i fiori sono davvero spettacolari e le manifestazioni, tutte gratuite, sono ricche di avvenimenti spettacolari. Tanto per citarne un paio, ricordiamo “Pompieropoli”, dal simpatico nome allusivo al tema della giornata, che consente ai bambini di sentirsi pompieri per un giorno, e “Coloriamo i cieli”, un’affascinante rassegna internazionale di aquiloni e mongolfiere. E poi passeggiate con i pony, laboratori artigianali, teatrali, sportivi, parchi di giochi gonfiabili, e molto altro ancora.

Insomma, siamo certi che, scegliendo l’Umbria per le vacanze, i vostri figli non avranno nulla da obiettare, anzi! E, per quest’anno almeno, il secchiello e la paletta rimarranno nel cesto dei giocattoli senza rimpianti…