Come fare trading in opzioni binarie

Tra le varie possibilità che offre il trading online, le Opzioni Binarie rappresentano sicuramente quelle che garantiscono una maggiore scelta, sia per i trader alle prime armi che per quelli esperti. Le diverse Opzioni Binarie, infatti, si possono adeguare ai diversi profili di trader, alle loro differenti esigenze e, soprattutto, alle loro differenti competenze nel settore, sia per quanto riguarda il rischio che la probabilità di trarre profitto.

Ma come fare trading con le Opzioni Binarie?
Per prima cosa, come per qualsiasi settore del trading, per poter tradare in Opzioni Binarie è necessario aprire un account presso un broker. La scelta del broker è fondamentale, perché può influenzare le proprie esperienze di trading. Per questo motivo è consigliabile puntare su broker riconosciuti e certificati dagli enti che regolamentano il trading online e, inoltre, scegliere broker specializzati nelle Opzioni Binarie. In questo caso, infatti, si può avere la sicurezza di poter usufruire di un maggior numero di possibilità e di strumenti per i propri investimenti.

Una volta aperto l’account si può iniziare a fare il proprio trading in una delle Opzioni Binarie offerte dal broker. Quelle più comuni sono le High/Low (Alto/Basso), le Touch/No Touch (Tocca/Non Tocca) e le One Touch. Meno comuni, invece, le Opzioni Binarie Boundary, offerte solo da alcuni broker. Si tratta di Opzioni Binarie che presentano differenti gradi di difficoltà e di rischio e, allo stesso tempo, differenti possibilità di profitto. Se il trading binario delle High/Low e delle Touch/No Touch, ad esempio, offre la possibilità di guadagnare fino all’80% del capitale investito, le opzioni One Touch permettono di raggiungere anche il 500% a fronte, però, di una maggiore difficoltà di investimento e della presenza di un rischio speculativo più elevato.

Una volta selezionata l’Opzione Binaria sarà necessario selezionare l’asset nel quale si vuole investire. A seconda del broker è possibile fare trading binario in differenti strumenti finanziari, dal Forex Market ai titoli, dalle azioni alle materie prime fino ai Contratti Per Differenza (CFD) o i Futures. La scelta, anche in questo caso, va effettuata tenendo conto delle competenze che si hanno nei singoli mercati: un trader neofita potrebbe trarre maggiore profitto optando per le Opzioni nelle coppie di valute o nel mercato dell’oro mentre, i più esperti, hanno una maggiore possibilità di scelta, potendo rivolgersi anche ai mercati più complessi, come quello del petrolio o dei CFD.

Un elemento fondamentale nel trading delle Opzioni Binarie è la scadenza. La scadenza è uno dei parametri più importanti di questo strumento di trading, visto che può essere definita scegliendola, tra quelle offerte dal broker, a seconda del tipo di trading che si intende condurre. Le scadenze più comuni sono quelle a 60 secondi, a 5 e 10 minuti, a mezz’ora, a un’ora e a 24 ore. Ogni broker, poi, può offrire la possibilità di scegliere scadenze differenti, anche se la durata massima di un trading binario è di una settimana. Inoltre, bisogna ricordare che non tutte le scadenze sono disponibili per i diversi asset.

Infine, va definito l’importo che si vuole investire e bisogna ricordare che, quando si è alle prime esperienze, è sempre meglio effettuare un investimento alla volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *